GuidaWeb Angelo Branduardi

Storie, curiosità, analisi dei testi…

Etienne Roda-Gil

leave a comment »

“E da Parigi venne Etienne …Roda-Gil, guascone, grande e grosso, sempre esagerato… purtroppo non c’è più… e mi manca.” A. Branduardi

La nuvola di capelli bianchi, una statura impressionante, l’abilità nel pronunciare, con estrema grazia, le arguzie più pungenti… Etienne Roda-Gil non poteva certo passare inosservato e malgrado non sia mai apparso su un palcoscenico per presentare le sue canzoni, in Francia il suo viso è conosciuto tanto quanto le sue parole. 
Cresciuto in una famiglia di rifugiati catalani, tra l’impegno politico del padre e la passione per il tango della madre, il giovane Etienne non desiderava seguire sentieri politici o musicali: innamorato dei grandi poeti francesi, aveva come aspirazione l’insegnamento. Eppure, come spesso succede nella vita, i progetti originari vennero stravolti dagli avvenimenti storici e dal fato… Roda-Gil non divenne insegnante, ma un giorno, per caso, a Parigi incontro’ Julien Clerc e scrisse per lui la sua prima canzone. La penna toccava il foglio e la composizione che ne usciva, era poesia. Il successo fu subito grandissimo, una prodigiosa sequenza di brani indimenticabili che resero ben presto Roda-Gil uno dei compositori più ricercati sulla scena musicale francese.
Collaboro’ con numerosi artisti tra i quali Juliette Gréco, Vanessa Paradis, Johnny Hallyday… e, naturalmente Branduardi, di cui ha curato le versioni in francese degli album: “Alla fiera dell’est”, “La pulce d’acqua”, “Cogli la prima mela”, “Cercando l’oro”, “Domenica e lunedi’”, più alcune raccolte. 
Estremamente versatile, con liriche semplici, oppure decisamente sofisticate, Roda-Gil seppe sempre come raggiungere il cuore del pubblico, che lo ricambio’ con grandissimo affetto e che lo piange dal giorno in cui il presidente Chirac comunico’ alla Francia la scomparsa di un genio.  

Alessandra Mazzucco

Link Correlati:

Le “confessioni ” di Roda-Gil

 

Annunci

Written by mikimeta

ottobre 30, 2008 a 11:52 pm

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: