GuidaWeb Angelo Branduardi

Storie, curiosità, analisi dei testi…

Il viaggiatore

leave a comment »

“Desiderio inesprimibile” nei versi di Whitman; “marea che ruba il sonno” in quelli di Luisa Zappa Branduardi, ma per entrambi un unico, irrefrenabile, impulso che chiede di essere assecondato. Lo avverte il viaggiatore, quando sopraggiunge l’ora di ripartire.

The Wanderer above the Mists (1817-18) . Caspar David Friedrich

The Wanderer above the Mists (1817-18 ) - Caspar David Friedrich

 Questo brano di Branduardi, proposto nella Platinum Collection, con un inedito ed inatteso arrangiamento, é un’imperiosa esortazione al viaggio, alla fiducia da riporre nel vento del futuro e alle sue nuove sorprese. Il viaggiatore, che negli anni ha attraversato tanti mari, quieti o tempestosi, sente che la vita gli chiede di salpare un’altra volta e non si puo’ respingere un tale richiamo: c’é ancora una meta da raggiungere… C’é sempre una meta da raggiungere…! Che sia un viaggio reale, con le sue valigie, mappe, e un posto sconosciuto a cui arrivare, oppure un viaggio recondito, che porterà, forse, a nuove consapevolezze di sé, poco importa: spesso, soffermandosi a ricordare i percorsi passati, si comprende che “quello che conta é il viaggio, perché é li’ che tutto succede”. 

 Alessandra Mazzucco

 

 Album: “Si puo’ fare” 1992

Link Correlati:

 

© 2005 GuidaWeb Angelo Branduardi

Annunci

Written by mikimeta

gennaio 20, 2009 a 8:09 pm

Pubblicato su Canzoni

Tagged with , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: